Zombiwine e il santo Graal: Alla ricerca del Riesling perduto!

  • by

Zombiwine e il santo Graal: Alla ricerca del Riesling perduto!

Agosto ormai è un ricordo, con esso anche le vacanze… ma dolce m’è indugiar in queste memorie.

Sospiro e mi guardo i 25 giga di foto e video, e ripenso alla mia ricerca della più profonda verità Teutonica: sono andato alla ricerca dei loro vini!

Per chi non lo sapesse la Germania produce vino e lo fa anche bene! tanto che ha una sua ben precisa regolamentazione per definire i suoi vini. Regolamentazione che avevo postato su instagram e che vi ripropongo qui.

questo ci servirà per poterne poi parlare nei prossimi articoli.

La divisione dei vini tedeschi 
la loro classificazione si basa sul alcol potenziale e sugli zuccheri contenuti nel mosto prima della fermentazione .

  • Tafelwein devono raggiungere l’alcol potenziale di almeno 5 gradi e in fermentazione devono averne almeno 8 gradi alcolici ottenuti anche con l’aggiunta di zucchero!!!!!!
  • Qualitätswein bestimmter Anbaugebiete  provenienti da 13 regioni contenuto finale di alcol almeno 7%. E’ ammessa la aggiunta di zucchero al mosto.

A questo punto finiscono i vini dove l’intervento umano prevede l’arricchimento e cominciano i vini col predicato

  • 🍇Kabinett: possono essere semidolci (lieblich), semisecchi (halbtrocken) o secchi (trocken). Solitamente 9.5 gradi a salire
  • 🍇Spatlese: da uve raccolte con vendemmia tardiva,  I vini possono andare da secchi a dolci.
  • 🍇Auslese: vendemmia selezionata di uve raccolte manualmente, che possono essere state già attaccate dalla muffa nobile botritys cinerea. il vino finito può essere secco o dolce.
  • 🍇Beerenauslese: vendemmia di acini selezionati. Gli acini devono essere raccolti a mano scegliendo quelli attaccati dalla muffa nobile o almeno surmaturi. Il vino finito è solo dolce.
  • 🍇Trockenbeerenauslese: vendemmia di acini selezionati vecchi. Gli acini devono essere o botritizzati o appassiti sulla pianta, in modo da ottenere almeno 150° Oe. Il vino finito è dolce.
  • 🍇Eiswein (vini del ghiaccio), ottenuti da uve vendemmiate a Novembre o Dicembre quando gli acini  sono ghiacciati, ottenendo mosto concentrato naturalmente, in quanto durante la pressatura si elimina la parte ghiacciata  il vino finito è solo dolce.

Zombiwine e il santo Graal: Alla ricerca del Riesling perduto!

Bene questo dato è fondamentale per poi andare a capire assieme il giro che ho fatto.

Il vitigno principe della Germania è il Riesling!

Più di qualsiasi altro vitigno questa uva ha reso famosa, nel bene e nel male, la terra teutonica nel mondo; questo perché è un Vitigno che in queste circostanze è capace di dare dei vini dalla struggente armonia e dalla longevità secolare.

Non ho detto secolare per essere figo o per mostrare che conosco una parola! il connubio fra acidità e zucchero residuo permette davvero questi vini di evolvere e migliorare per decine decine di anni! nonostante ciò avvenga a gradazioni alcoliche molto basse.

Se il riesling è il padrone incontrastato non è però l’unico attore, abbiamo almeno altre tipologie di bacca bianca e una bacca rossa

  • Riesling
  • Pinot Grigio
  • Sylvaner
  • Muller Thurgau
  • Moscato secco (in realtà poco rilevante ma in Franconia ne ho bevuto uno strepitoso)

Per quanto riguarda i vitigni a bacca rossa, il Cambiamento climatico hai permesso negli ultimi 50 anni di vedere sempre più ettari vitati (sopratutto nella valle del Ahr) a Pinot Nero.

Ora capiamoci subito io ne ho bevuti almeno cinque di diverse regioni e secondo me siamo ancora in una fase di ricerca di identità, ma ripeto questa è la mia opinione da 2 cent.

Zombiwine e il santo Graal: Alla ricerca del Riesling perduto!

Il mio giro è passato per il

  • Lago di costanza
  • Foresta nera
  • Baden
  • Mosella
  • Valle del reno
  • Franconia

Inoltre ho potuto visitare bene (al punto di poter fare anche una monografia ) 4 aziende alle quali dedicherò articoli. video dedicati.

Concludo, come al solito se avete domande o richieste fatemi pure qui nei commenti, in modo che i prossimi articoli saranno incentrati su ciò che vorrete veramente sapere di questo giro Tedesco. Cercherò di scrivere almeno una articolo a settimana.. e dal prossimo vi darò anche qualche indirizzo e utile informazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *